Chi siamo

Il Celacanto: un pesce che si credeva estinto insieme ai dinosauri, dimenticato nella leggenda e poi ricomparso alla nostra vista, reale anche se schivo, e assai longevo, fino a toccare i cento anni d’età.

Molte “divine opere” dell’ingegno umano, nella musica, nell’arte, nella cultura in genere, talvolta vengono credute estinte, quando invece, emergendo da una moltitudine di documenti, oppure sbucando dal muro di nebbia del tempo, si ripropongono come vive testimonianze che possono riservare preziose sorprese.

L’Associazione Celacanto è nata  a Brescia da un gruppo di amici curiosi, accomunati dalla passione a trecentosessanta gradi per la cultura, e consapevoli della necessità continua di un dialogo fra le varie branche del sapere, perché l’una non esiste senza l’altra.

Nostra finalità è lo sviluppo e la diffusione della cultura attraverso lo studio, la ricerca, il dibattito, le iniziative artistiche, la formazione e l’aggiornamento.

Ci proponiamo quindi di organizzare e/o partecipare ad eventi musicali, letterari, teatrali e folcloristici, di realizzare e valorizzare progetti, iniziative e servizi nei settori della cultura, delle arti e dello spettacolo.

Ideatrice e Presidente dell’Associazione è Anna Compagnoni

A Benvegnuda Pincinella

Sabato 5 Marzo 2022 alle 17:30 A BENVEGNUDA PINCINELLA (stria di Nave) bruciata in piazza Loggia nel 1518. L’evento si terrà in via Milano 105 allo spazio Mics.
Giuseppina Turra voce narrante
Anna Compagnoni al liuto rinascimentale

Introduzione a cura di Claudia Speziali e Annalisa Voltolini
Ingresso Gratuito – Necessario Super Green Pass
Prenotazione consigliata scrivendo a portodelleculture@gmail.com

Diamante Medaglia Faini (1724-1770)

Proseguono le iniziative dell’Associazione Culturale Celacanto dedicate alla valorizzazione delle donne nel territorio bresciano . Dopo gli spettacoli su Lady Mary Wortley Montagu, alla quale dobbiamo la pratica dell’introduzione del vaccino contro il vaiolo in Europa e che trascorre a Brescia dieci anni della sua vita, ora è la volta di Diamante Medaglia Faini.

Il 18 dicembre alle ore 17.30 si terrà presso lo Spazio Mics, in via Milano 105 a Brescia, un incontro dedicato alla figura poco conosciuta di questa donna bresciana straordinaria, poeta e scienziata, che nel 1763 pronuncia il suo Discorso intorno agli studi convenienti alle donne, in cui rivendica il diritto, anche per le donne, di accedere agli studi scientifici.

La scelta degli scritti di Diamante Medaglia Faini è a cura di Claudia Speziali.
Letture affidate a Elena Cominelli.
Al mandolino bresciano Talia Benasi, alla chitarra barocca Anna Compagnoni.

Nel corso della serata la storica Claudia Speziali, referente per Brescia dell’Associazione Toponomastica Femminile, affronterà il tema del perché è importante intitolare strade e spazi pubblici alle donne e, contemporaneamente, è tanto difficile. In Italia, mediamente, agli uomini è dedicato il 40% delle vie e alle donne una percentuale tra il 3% e il 5%; a Brescia il 49,7% è intitolato a uomini e il 2,64% a donne, di cui circa la metà sono sante o religiose.

La serata è organizzata dal Porto delle Culture, spettacolo a cura dell’Associazione Culturale Celacanto.
Prenotazioni : portodelleculture@gmail.com

Lady Montagu a Villanuova

Serata dedicata a Lady Montagu, organizzata dall’Assessorato alla Cultura di Villanuova nell’ambito delle iniziative contro la violenza sulle donne. Allestimento della sala a cura dell’Associazione ” La rosa e la spina”.

fotografie di Giorgio Gregori